mercoledì 13 settembre 2017

Riso in bianco senza girare/sbattimenti


Ogni volta che avevo voglia di farmi un piatto in riso in bianco come contorno, stavo sempre in paranoia a girarlo per non farlo attaccare sul fondo per tutta la durata della cottura.
Fino a quando, un bel giorno, dopo aver buttato giù il riso nell'acqua bollente e non avendolo girato neppure una volta, mi sono accorto che neanche un chicco si era attaccato. Ho provato e riprovato con questa stessa tecnica e alla fine, ecco la dritta: per fare il riso in bianco e avere come risultato tutti i chicchi sgranati tra loro come nel migliore ristorante orientale non bisogna mai girare durante la cottura.
Provare per credere!
Lo    



mercoledì 25 marzo 2015

Salvarsi dal traffico del GRA di Roma


Prima di salire in macchina consulto sempre questo link
Visto il traffico che c'è a Roma, specialmente sul Grande Raccordo Anulare, anche chi non e' romano ma deve passare per la Capitale, deve avere questo sito tra i preferiti.
Per visualizzare la piantina del GRA con il traffico in tempo reale, clicca in alto a destra su MAPPA.
Alla prossima dritta!
Lo



mercoledì 5 marzo 2014

Mineralogramma


La prima volta che ho sentito questa parola pensavo fosse una parolaccia... invece è l’esame del capello per vedere se hai metalli pesanti e tossici nel corpo.
Premetto che per una mia convinzione personale ho sempre evitato di fare analisi di alcun tipo a meno che non ne fossi costretto, delegando il mio stato di salute perlopiù ad uno stile di vita sano. Infatti, grazie al fatto che mi sono sempre nutrito bene e ho sempre fatto tantissimo sport sono sempre stato in ottima salute e  perfetta forma. 
Così, quando la mia amica ­– nonché dottoressa – Angela mi consigliò di fare questo particolare e non invasivo tipo di esame non è che fossi proprio convinto. Poi però parlando con lei più approfonditamente dell'argomento ho capito l’importanza della prevenzione riguardo a questo delicato settore della salute.
In pratica, questo tipo di analisi permette di sapere quali metalli tossici e in quale quantità sono depositati nel nostro corpo grazie a vari fattori tutti derivanti dallo “sviluppo dell’era moderna”. Infatti questi metalli pesanti, che una volta assunti non possono essere espulsi in modo naturale dal nostro organismo, derivano da inquinamento ambientale di acqua, aria e terra, da smog, da conservanti, additivi, aromi e coloranti dell’industria alimentare, da pesticidi e concimi chimici dell’industria agricola, ciminiere e scarichi dell’industria pesante, sostanze chimiche presenti nei farmaci e cosmetici, dagli scarichi delle cosiddette “scie chimiche”(*) degli aerei che imperversano ormai nei cieli di quasi tutto il mondo e che continuano ad avvelenarci giorno dopo giorno.
Purtroppo tutti questi metalli si accumulano nel corpo e portano con il tempo a tutta una serie di malattie molto meno frequenti fino a qualche tempo fa, come MCS, SLA, artrite  reumatoide, tumori e via discorrendo.
Proprio per questo motivo è importante sapere se e quanto siamo eventualmente intossicati.
Così ho raccolto circa 5 grammi di peli/capelli e ho atteso un paio di settimane per i risultati; con mio grande rammarico ho scoperto che nonostante conduca uno stile di vita più che sano sono intossicato pesantemente di piombo, nichel, argento, stagno, cobalto e soprattutto di cadmio.
La mia fortuna è che al momento questi accumuli non hanno causato nessuna degenerazione di cellule/molecole/organi e che quindi posso pensare tranquillamente a disintossicarmi piuttosto che a curarmi…
Zeolite e glutatione sono gli unici minerali che con la loro azione chelante riescono ad assorbire questi metalli tossici e a espellerli tramite le feci. In più l’esposizione giornaliera alle onde magnetiche pulsanti del mio QRS HomeSystem (**) aumenta l’azione disintossicante e purificante.
Ho già terminato la cura trimestrale di zeolite e ora sto per finire quella di glutatione; contemporaneamente ho associato il QRS e non vedo l’ora di fare di nuovo il mineralogramma per vedere come sta migliorando la situazione.
La dritta è che il mineralogramma è l’unica analisi, anche a buon mercato (€ 150) che può dirci il nostro stato di tossicità complessiva e quindi anticipare diagnosi e prevenzione su patologie difficili da curare poi, in un secondo momento...
Prevenire è molto meglio che curare ;+)
PISELLOV 
Lo

P.S.: per effettuare il mineralogramma o avere anche solo informazioni, telefonare allo 06 3296307-09 - Centro Polispecialistico di Ricerca - C.P.R - 
Via Francesco Coletti, 19 - 00191 - Roma

(*) per approfondire l’argomento visita: tankerenemy.com 

(**) per approfondire l’argomento visita: qrsitalia.it